Europe, Italy, Milan, Via Bernardino Luini, 5
+39.02.86.99.56.18
segreteria@aclilombardia.it

Progetti Servizio Civile Universale in Lombardia

Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani Lombardia

Progetti Servizio Civile Universale in Lombardia

servizio civile universale

Qui di seguito riportiamo i progetti attivi sul nostro territorio, clicca per scoprire le finalità, le sedi di attuazione e il numero di volontari richiesti.

Il progetto vuole contribuire a combattere il problema dell’abbandono scolastico in Lombardia creando una sinergia tra l’offerta formativa scolastica e le realtà del territorio ma anche promuovendo la partecipazione sociale ed il protagonismo dei ragazzi dai 14 ai 18 anni. Il progetto presenta attività legate alla cultura dei singoli comuni, sia all’interno che all’esterno dell’ambito scolastico, realizzando laboratori, progetti di gruppo con il supporto dei docenti, visite in loco, incontri per ragazzi ed attività di tutoraggio per aumentare il rendimento scolastico e la partecipazione agli eventi culturali e sociali della comunità. I volontari inoltre, affiancati dai responsabili, avranno l’opportunità di implementare le attività rivolte agli utenti con iniziative organizzate nel periodo delle chiusure scolastiche.

29 volontari richiesti:
BOTTICINO Via Panoramica 42 – volontari 1
MORBEGNO Via Luigi Credaro 24 – volontari 2
LECCO Via Caduti Lecchesi a Fossoli 29 – volontari 1
MANTOVA Via Maria Bellonci 1 – volontari 3
COMO via Dante 127 – volontari 1
CANTU’ via XI Febbraio 9 – volontari 2
BERGAMO via S. Bernardino, 139/V – volontari 2
DALMINE Via F.lli Chiesa 3 – Località Sabbio – volontari 1
MILANO via Giacinti 31 – volontari 2
MAGENTA via Novara 10 – volontari 1
MELZO Via San Rocco 3 – volontari 2
CREMONA piazza Domenico Luzzara 1 – volontari 1
VIMERCATE Via Dozio 5/7 – volontari 3
VARESE Via Uberti 44 – volontari 1
BUSTO ARSIZIO Viale Stelvio 143 – volontari 1
BUSTO ARSIZIO Viale Stelvio 171 – volontari 1
PAVIA Viale Cesare Battisti 104 – volontari 2
VOGHERA Via San Lorenzo 14 – volontari 1
VIGEVANO Corso Milano 4 – volontari 1

Il progetto sosterrà circa 13 mila famiglie in 16 Regioni e 29 provincie nelle quali le attività di progetto sono articolate con l’obiettivo di contribuire alla riduzione della povertà mediante azioni di ascolto ed orientamento dei cittadini. Il rafforzamento della rete territoriale e l’incremento del livello d’informazione relativo ai diritti dei cittadini in situazioni di vulnerabilità sosterrà il miglioramento delle condizioni di vita dell’intero nucleo familiare in situazione di marginalitàsociale che potrà accedere più facilmente ai servizi offerti sul territorio.

6 volontari richiesti:
BERGAMO VIA S. BERNARDINO 59 – volontari 1
BRESCIA VIA CORSICA 165/a – volontari 2
COMO VIA BRAMBILLA 35 – volontari 1
MILANO VIA DELLA SIGNORA, 3 – volontari 1
GALLARATE E CASSANO MAGNAGO Via Agnelli, n. 33 – volontari 1

In seguito all’analisi territoriale condotta dalle Acli sui bisogni rilevati in riferimento al tema di inclusione dei cittadini stranieri, è emersa una forte necessità di apprendimento della lingua italiana: per agevolare la comunicazione nei contesti formali ed informali, per sostenere l’esame previsto per il permesso CE e per rendere più fruibili le informazioni e le comunicazioni ufficiali anche con gli enti locali, le prefetture, gli ospedali, ecc. Sulla base dell’esigenza generale di favorire l’integrazione sociale e culturale il progetto promuove corsi di educazione civica e di lingua italiana, parallelamente ad attività territoriali di contrasto al pregiudizio per diminuire il senso di diffidenza nei confronti degli stranieri.

4 volontari richiesti:
COMO VIA DOMENICO PINO 6 – volontari 1
CREMA PIAZZA MANZIANA, 17 – volontari 1
CREMONA VIA CARD. G. MASSAIA, 22 – volontari 1
MILANO VIA DELLA SIGNORA, 3 – volontari 1

La dispersione scolastica comprende diverse situazioni, l’interruzione del percorso di studi, l’evasione dall’obbligo di frequenza, i ritardi ed il vero e proprio abbandono prima della fine del ciclo formativo. Le conseguenze di tali eventi incidono sulla ricerca dell’occupazione che spesso diviene più lunga e complessa ed sull’aumento della probabilità di esclusione sociale, pertanto, un intervento di prevenzione del fenomeno di abbandono scolastico precoce risulta necessario. Il progetto “La scuola su misura” mediante le attività previste, agisce sulla diffusione della conoscenza del fenomeno, sul supporto ai minori nelle scelte scolastiche e formative e sul potenziamento delle competenze linguistiche per i cittadini stranieri. Le principali attività portate avanti dal progetto riguardano la realizzazione di laboratori ad hoc per il supporto scolastico, laboratori di lingue ed attività ludico-ricreative, parallelamente all’istituzione di “InfoScuola” ed “InformaFamiglia” per il supporto e la promozione di eventi correlati.

5 volontari richiesti:
COMO VIA BRAMBILLA, 35 – volontari 1
MILANO VIA DELLA SIGNORA, 3 (SEDE IPSIA) – volontari 1
MILANO VIA AMORETTI – volontari 2
PAVIA VIALE CESARE BATTISTI, 142 – volontari 1

Nel 2018 la quota dei femminicidi è salita in quota parte al 37,6% rispetto al 2017, registrando una media di circa una vittima ogni 72 ore. Il progetto “La violenza contro le donne riguarda tutti” vuole intervenire da un lato sulla prevenzione del fenomeno del femminicidio con attività di sensibilizzazione prevalentemente nelle scuole e dall’altra sul supporto alle donne che hanno subito violenze o che sono a rischio, mediante attività di orientamento e formazione.

1 volontario richiesto:
MANTOVA VIA SOLFERINO 36 – volontari 1

Il progetto “Mondo famiglia” si sviluppa su 12 province italiane e si concentra sul miglioramento delle condizioni di vita dei caregivers impegnati nella cura e nell’assistenza dei familiari (minori, disabili, anziani, disoccupati, ecc.) attraverso un rafforzamento del welfare sociale e la valorizzazione delle risorse locali. Al fine di raggiungere l’obiettivo di aumentare la qualità della vita delle famiglie nelle quali è presente una persona dedicata all’assistenza di un proprio familiare, saranno organizzati incontri formativi, servizi sperimentali di supporto alle famiglie, attività di doposcuola e di sharing badante e babysitter, mappatura dei servizi di prossimità, sportelli di orientamento e gruppi di sostegno.

3 volontari richiesti:
BERGAMO VIA S. BERNARDINO 59 – volontari 1
PAVIA VIALE CESARE BATTISTI 142 – volontari 1
PAVIA VIA TORRETTA 14/34 – volontari 1

La finalità del progetto è contrastare l’isolamento sociale e culturale delle donne italiane e straniere impiegate nel lavoro domestico e di cura delle persone, da un lato mediante attività di accoglienza, sostegno emotivo e culturale e dall’altro attraverso il supporto ai loro figli in termini di integrazione ed inclusione sociale. Le azioni messe in atto dal progetto riguardano la realizzazione di uno sportello di ascolto, incontri di socializzazione e scambio cultuale e la creazione di servizi di animazione e sostegno extrascolastico per i figli di donne impiegate nei lavori di cura e domestici.

3 volontari richiesti:
MILANO VIA DELLA SIGNORA, 3 – volontari 1
PAVIA VIALE CESARE BATTISTI 142 – volontari 1
VARESE VIA SPERI DELLA CHIESA 9 – volontari 1



 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Skip to content

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi