Europe, Italy, Milan, Via Bernardino Luini, 5
+39.02.86.99.56.18
segreteria@aclilombardia.it

A Morbegno il Festival di Ri-Costituente

A Morbegno il Festival di Ri-Costituente

ri costituente 25 settembre morbegno

Appuntamento il 25 settembre 2021: migliaia gli studenti coinvolti da tutta Italia per “riscrivere” la Costituzione

Morbegno, 20 settembre 2021 – I saluti della senatrice Liliana Segre e del Presidente del Consiglio Regionale della Lombardia Alessandro Fermi. Centoventi studenti in presenza, oltre mille collegati da tutta Italia che potranno interagire via web. Sette workshop in contemporanea, la mostra dedicata alle “madri costituenti”. E poi eventi culturali, reading, open jam session con i front men di Yo Yo Mundi e Gang.

Sono solo alcuni degli appuntamenti dell’edizione 2021 del Festival Ri-Costituente, a Morbegno il 25 settembre 2021, a partire dalle 10.00 e per tutto il giorno fino a tarda sera (www.ri-costituente.it per il programma completo)

Il festival è una festa mobile che si candida a percorrere l’Italia facendo tappa nelle città e nei paesi che hanno dato i natali ai membri dell’Assemblea Costituente.
Un evento che è il punto di arrivo del lavoro annuale di Ri-Costituente: la Costituzione del 2050 (
www.ri-costituente.it), il laboratorio permanente in cui ragazzi e ragazzi giovanissimi, provenienti da tutta Italia, scrivono in maniera partecipata una Costituzione Italiana per il 2050, dando voce al loro desiderio di sostenibilità e di giustizia.

Morbegno (SO) è il paese natale di Ezio Vanoni, Costituente e padre nobile dell’economia sociale di mercato. Il tema del Festival per quest’anno sarà “Ri-Costituire sostenibilità”: al centro della riflessione del Festival le interconnessioni tra sostenibilità ambientale, economica e sociale con le parole e gli sguardi dei giovani partecipanti.

Lanciato nel 2020 a Cartosio (AL), paese ‘adottivo ’di Umberto Terracini, Ri-Costituente ha fino ad ora elaborato 9 articoli (e altri sono in lavorazione) da mondi giovanili eterogenei: dagli studenti di un Liceo STEAM ai ragazzi del carcere minorile Beccaria di Milano, dai giovani in servizio civile all’ARCI ai ragazzi ospiti di una comunità alloggio per minori allontanati dalla famiglia di Como.

“Il festival è una occasione preziosa di incontro in presenza per giovani che hanno fin troppo pagato le fatiche del distanziamento. Sarà un momento di incontro anche con il mondo adulto e le istituzioni per condividere -in spirito Costituente- pensieri e progetti per un futuro sostenibile e inclusivo”

(Francesca Paini, coordinatrice nazionale dell’iniziativa, nominata dal Presidente Mattarella Cavaliere al Merito della Repubblica)

“Il Consiglio regionale della Lombardia ha voluto con forza sostenere questa iniziativa perché crede sia importante che le istituzioni si confrontino con i giovani che sono i protagonisti del domani, perché dal genio che le nuove generazioni esprimeranno, avvieremo quel miglioramento collettivo dell’intera società che da tempo auspichiamo.

Grazie agli organizzatori, in particolar modo a Francesca Paini, coordinatrice nazionale dell’iniziativa, per aver scelto Morbegno la patria di Ezio Vanoni, Padre nobile dell’economia sociale di mercato, quale cornice ideale per realizzare questo importante festival.

Vanoni è una figura di primaria importanza del secondo dopoguerra perché teorizzò un «piano economico nazionale» in cui stabilì obiettivi concreti, su tutti la riforma fiscale, per far sì che si potessero conseguire nel «massimo di libertà, il massimo di utilità sociale, per realizzare il massimo di giustizia sociale»

Parole che ancora oggi, dopo 70 anni, sono di un’attualità sorprendente.

Sono convinto che guidati dall’analisi della figura di Vanoni i giovani partecipanti al festival “Ri-Costituente” possano comprendere quanto sia importante occuparsi della “Cosa Pubblica” perché la democrazia non può funzionare senza la partecipazione e le idee dei più giovani, che con il loro apporto possono concretamente fornire spunti e obiettivi per tutte le istituzioni.

Sono certo che il ricco palinsesto degli eventi del Festival possano offrire il giusto stimolo alla partecipazione diretta dei giovani nelle istituzioni, nelle associazioni e negli enti: un modo per crescere e capire!”

(Alessandro Fermi, Presidente del Consiglio Regionale della Lombardia)

“Siamo abituati a pensare alle leggi, alla società e a sentire la classica: ‘i giovani sono il futuro’. Ma è inesatto, perché i giovani sono giovani ora, non domani, e per rendere il loro contributo efficace ed efficiente bisogna rendersi conto che i giovani sono il presente, pronti per affrontare il futuro.

Il Progetto Ri-Costituente racchiude tutto questo: inclusività, internazionalità, interculturalità, pari opportunità, giovani ma, soprattutto il presente e il domani. Per questo motivo Mondo Internazionale ha deciso di essere parte di questo progetto, per proiettare i giovani cittadini dell’Italia e del mondo, al 2050, quando ci auguriamo che tutto questo sarà solo una realtà consolidata che troverà giovamento dall’inclusione, dalle pari opportunità, dai giovani e dalle altre culture e dalla diversità che sarà un valore e mai più un difetto”

(Michele Pavan, Cofondatore e Presidente di Associazione Mondo Internazionale)

“Il sostegno di Intesa Sanpaolo a questa iniziativa trova origine dalla piena condivisione del ruolo centrale di propulsore dello sviluppo che la sostenibilità, economica, ambientale e sociale, assume oggigiorno. Come banca tra le più sostenibili d’Europa crediamo fortemente che il nostro ruolo sui territori sia quello di concorrerne allo sviluppo non solo economico, ma anche sociale e culturale, con massima attenzione verso le nuove generazioni, che, non solo sono il nostro futuro, ma con l’occasione del PNRR possono tornare a essere protagonisti già oggi”

(Tito Nocentini, Direttore Regionale Lombardia Nord Intesa Sanpaolo)

“Sabato 25 settembre sarà una giornata dedicata alla voce dei giovani, che animano il nostro territorio e quello

nazionale, nella quale ascoltare le loro esigenze, speranze e desideri, e condividere prospettive nuove e diverse.

Ri-Costituente vuole essere un fattivo patto tra generazioni, che richiede grande responsabilità e un impegno

concreto sia da parte dei giovani, sia da parte delle istituzioni, nella consapevolezza che non basta un giorno: nei

valori costituzionali occorre crederci sempre e significa saper andare oltre l’orto privato, la difesa dei propri

interessi, della fazione o del gruppo di appartenenza, per convergere verso il bene comune”

(Maria Cristina Bertarelli, Vice-sindaco di Morbegno, assessora all’Istruzione)


Chi siamo:
Ri-Costituente è promosso da Associanimazione, una APS storica,”e da Mondo Internazionale, una associazione giovanile molto dinamica.
Da subito Ri-Costituente ha raccolto le adesioni di Acli, Arci, Confcooperative Federsolidarietà, Legacoop Sociali, Legambiente e di molti altri partner nazionali e locali, oltre che di 6 organizzazioni nazionali di giovani tra cui l’associazione degli Alfieri della Repubblica.

Il festival di Ri-Costituente è realizzato con il patrocinio del Comune di Morbegno e del Consiglio Regionale della Lombardia, e il sostegno di Fondazione Cariplo e Intesa Sanpaolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Skip to content

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi